SLS e SLES nei prodotti per capelli: utili o dannosi?

In rapporto all’utilizzo di tensioattivi nei prodotti per capelli, c’è da sempre un allarmismo assai diffuso che porta a chiedersi se fanno effettivamente male.

Prima di focalizzarci su quest’argomento, vale la pena analizzare in dettaglio cosa sono di preciso e qual è il loro scopo.

SLS e SLES: cosa sono?

Le sigle SLS e SLES sono diventate molto note negli ultimi anni e sono tra gli ingredienti più diffusi nei bagnoschiuma e negli shampoo tradizionali.

Sono dei tensioattivi, ovvero delle sostanze che hanno il compito di “sciogliere” lo sporco grasso per facilitarne l’eliminazione attraverso il risciacquo.

Sono presenti in tutti i detergenti: bagnoschiuma, doccia schiuma, shampoo, saponi, eccetera. Ma questo è sinonimo di sicurezza?

 Sei sicura che il tuo cuoio capelluto non venga pian piano danneggiato?

 …ShieldOn ha fatto una scelta diversa! E fra poco ti spiegheremo quale. E soprattutto, perché!

Per apprezzare meglio la scelta di ShieldOn, vogliamo darti ancora qualche dettaglio.

 

Qualche dettaglio in più

I tensioattivi SLS e SLES sono prodotti molto economici e producono moltissima schiuma, due caratteristiche che li rendono molto usati nei prodotti per la pulizia del corpo.

Possono derivare da materie prime vegetali ma sono poi comunque sottoposti a un processo chimico. Spesso vengono trattati con un derivato del petrolio.

 

Benché sia stata smentita la notizia che indicava questi ingredienti come cancerogeni, ci sono comunque ancora molti dubbi e preoccupazioni sul loro uso…

Perché i tensioattivi SSL e SLES vengono usati nei prodotti per capelli?

Come dicevamo prima, fanno tanta schiuma: questa è una caratteristica molto commerciale perché le persone hanno la sensazione di lavarsi bene se il prodotto produce tanta schiuma.

Inoltre, hanno un’azione pulente e sgrassante ad un costo – come materia prima – bassissimo. Questo permette di mantenere un margine di guadagno alto.

Come è composto invece ShieldOn e perché?

Prima di rispondere a questa domanda, rispondiamo alla domanda cardine di questo articolo: …quindi, gli SLES e SLS nei prodotti per capelli…sono utili o dannosi?

Per entrambi si può dire che un loro uso nel lungo periodo è da considerarsi dannoso per la salute del cuoio capelluto.

Il motivo?

Perché sono prodotti piuttosto aggressivi, perché insieme allo sporco tendono a “lavare via” anche buona parte dello strato lipidico di protezione della pelle. Questo vale soprattutto per SLS, anche se questo ingrediente ha un impatto ambientale migliore rispetto a SLES, che però risulta meno aggressivo.

Inoltre sono sostanze alcaline e tendono a rendere temporaneamente basico il pH della pelle. Al nostro corpo occorrono diverse ore per riportare tutto alla normalità.

Sono sconsigliate per le persone che hanno la pelle secca o particolarmente sensibile e anche per l’uso quotidiano: a meno di non sporcarsi completamente di olio o di grasso tutti i giorni, la cute non ha bisogno quotidianamente di un lavaggio così aggressivo.

Anche per quanto riguarda i capelli occorre prestare attenzione: non soltanto tendono a disidratale il cuoio capelluto, ma crea anche l’effetto contrario a quello voluto. La cute infatti, sentendosi “scoperta”, tende a produrre più sebo per ricostruire il proprio film lipidico e questo porta i capelli ad essere ancora più grassi.

Ecco perché ShieldOn è privo di tensioattivi!

La sua composizione – interamente naturale e biodegradabile – aiuta a mantenere il corretto PH del cuoio capelluto. Guarda qui: http://www.shieldonstore.com/controllers/about.php

Non aggredisce la tua chioma. Protegge e ripara in un solo gesto. ShieldOn protegge i tuoi capelli dallo smog, dal cloro e dal calcare presente nell’acqua, lasciandoli allo stesso tempo respirare.

Save your Hair: scegli ShieldOn!  Lo trovi qui: http://www.shieldonstore.com/controllers/prodotti.php

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *